Accesso ai servizi

COME FARE PER

Attività di Edilizia Libera

Descrizione:
Gli interventi in regime di attività edilizia libera (A.E.L.) possono essere realizzati da chi ha la disponibilità del bene, senza avvisare il Comune e senza ricorrere a un tecnico per seguire la pratica.
L'elenco degli interventi liberi si è ampliato con l'eliminazione della comunicazione di inizio lavori (C.I.L.), poiché adesso possono essere realizzati in edilizia libera i piccoli interventi di manutenzione ordinaria che comportano piccole riparazioni, il rinnovamento o la sostituzione delle finiture degli edifici.
Non serve abilitazione scritta neppure per eliminare le cosiddette barriere architettoniche, a meno che non si tratti dell'installazione di ascensori esterni che modificano la sagoma del fabbricato.


Come Fare:

Per la presentazione seguire le modalità indicate presso lo Sportello Unico per l'Edilizia raggiungibile al link sottostante.
La presentazione è effettuata solo con modalità telematica.

 

Per la trasmissione di un'istanza edilizia vedi link sottostante


Informazioni specifiche:

Possono essere eseguiti in regime di Edilizia Libera i seguenti intercenti:

  1. gli interventi di manutenzione ordinaria
  2. gli interventi di installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW;
  3. gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;
  4. le opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato;
  5. movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari;
  6. le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola;
  7. le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni contenute entro l’indice di permeabilità, compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;
  8. pannelli solari, fotovoltaici a servizio degli edifici fuori della zona A) di cui al dm 1444/68;
  9. le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.

Dove Rivolgersi:
Tecnico (Urbanistica, Edilizia Privata e Lavori Pubblici) (vedi dettaglio e orario di apertura)

Riferimenti Normativi:
Il dpr 380/2001 (testo unico edilizia) definisce all’art. 6 le diverse categorie di interventi realizzabili in edilizia libera.

Collegamenti:
- SUE Sportello Unico Edilizia
- Trasmettere un'istanza edilizia